4 Stelle al Frascati Superiore Docg 2020 dalla guida Vini Buoni d’Italia

card Vini Buoni d'Italia frascati 2020

La guida Vini Buoni d’Italia del Touring Club assegna le 4 Stelle, il massimo riconoscimento, per il secondo anno consecutivo, al nostro Frascati Superiore Docg 2020.

Per l’edizione 2022 della guida siamo nella sezione “Vini da non perdere” con la seguente motivazione ” per la sua piacevolezza, corrispondenza al vitigno ed equilibrio, ha raggiunto la valutazione massima di 4 stelle”.

Una bella riconferma per icard Vini Buoni d'Italia frascati 2020l nostro Frascati Superiore Docg!!!

Tre Bicchieri Gambero Rosso al Donna Adriana

card tre bicchieri Donna Adriana

I Tre Bicchieri Gambero Rosso quest’anno sono andati al nostro Donna Adriana, il nostro blend di  Viognier e Malvasia Puntinata, con una piccola percentuale di passaggio in legno.

Grande soddisfazione per la nostra azienda che continua a investire sulla qualità, riconosciuta dai tanti attestati che continuano a ricevere i nostri vini.

Ebbene sì, non vi abbiamo detto che quest’anno in finale ne avevamo due di vini, il Donna Adriana appunto che si è aggiudicato i 3 Bicchieri e  il Frascati Superiore Docg, vincitore del primo premio per due anni consecutivi, quest’anno porta a casa i 2 Bicchieri!

Vigne, Oliveti e Cucine aperte 24-25 luglio

vigne, oliveti e cucine aperte 24 e 25 luglio

Dopo il successo di giugno, torna “Vigne, Oliveti e Cucine aperte”.

 

L’appuntamento è fissato per il prossimo 24 e 25 luglio.
In collaborazione con #visitgrottaferrata, #vignaioliingrottaferrata e #gustatigrottaferrata sarà possibile in navetta girare per vigneti e oliveti. Chi vuole potrà fermarsi a pranzo in cantina.
Noi presenti!!!
Con un menù appositamente studiato dagli chef dell’Associazione Gustati Grottaferrata, potrete degustare i nostri vini in abbinamento, dalla panoramica terrazza della nostra azienda.
Prenotazione obbligatoria: 335-5627667 info@casteldepaolis.it

Vigne, Oliveti e Cucine Aperti

vigne, oliveti e cucine aperti loc. def

vigne, oliveti e cucine aperti loc. def

L’associazione Vignaioli in Grottaferrata, in collaborazione con la Città di Grottaferrata e le associazioni Ristoratori in Grottaferrata e Gustati Grottaferrata, è lieta di invitarvi all’evento “Vigne, Oliveti e Cucine Aperte” del 19 e 20 giugno, dalle ore 10 alle ore 19.00.

L’estate è ormai alle porte e chi non pensa a ritagliarsi momenti piacevoli, piccole pillole di felicità durante i fine settimana, che consentano di allontanarsi, per alcuni istanti, dal complicato periodo appena trascorso? Ecco che vi offriamo due giorni di pausa, lontani dal caos, in cui potrete immergervi in un ambiente di relax, storia, natura ed eccellenza enogastronomica, in cui avrete anche l’opportunità di approfondire la cultura del vino e il lavoro dei Vignaioli in Grottaferrata.

Poter degustare vini e oli evo di grande qualità, nel luogo di pregio in cui vengono prodotti, proprio nel momento in cui i loro profumi si diffondono con maggiore intensità nell’aria del vigneto e dell’uliveto, diventa un’esperienza che non si dimentica.

Per l’occasione, le sei cantine associate, Agricola Capodarco, Castel de Paolis, Emanuele Ranchella, Gabriele Magno, La Torretta, Villa Cavalletti, apriranno i propri vigneti e uliveti a turisti enogastronomici, wine lovers, olive oil lovers, operatori del settore e a chiunque abbia voglia di vivere una bella esperienza, in un ambiente naturale e storico unico. Le visite alle aziende saranno offerte gratuitamente.

L’associazione “Vignaioli in Grottaferrata” nasce dalla forte unione di sei storie di vino dalle diverse sfumature, sei vignaioli e produttori legati dalla passione per un territorio speciale: Grottaferrata.

Una terra vulcanica, dal clima mite, feconda e generosa, ricca di storia, arte e sacralità. Un terroir unico, che offre gli elementi essenziali e preziosi per produrre uva eccezionale e vini di pregio, dai profumi, sentori e caratteri sorprendenti e vari.

L’esperienza sarà arricchita dall’assaggio dei prodotti d’eccellenza delle cantine, della gastronomia tradizionale a km 0 del territorio e dalla cucina golosa dei ristoranti che aderiscono all’iniziativa.

Avrete la possibilità, presso alcune delle aziende associate, di consumare all’ombra degli olivi, tra i filari o in cantina, golosi pranzi non solo tipici, ma anche espressione della vera cucina tradizionale e storica della ristorazione del territorio, a cura delle associazioni Ristoratori in Grottaferrata e Gustati Grottaferrata. Un’occasione unica!

Sarà attivo un servizio di navetta tra le aziende, per raggiungerle più comodamente.

Data l’emergenza pandemica, purtroppo ancora in corso, con la collaborazione e l’attenzione di tutti la visita a “Vigne, Oliveti e Cucine Aperte” si svolgerà in assoluta serenità e senza rischio per la salute di ospiti e operatori. Al vostro arrivo troverete infatti spazi all’aperto, ambienti sanificati, gel igienizzanti per le mani disponibili e ampi spazi in cui mantenere le distanze di sicurezza sarà semplicissimo.

Guide 2019, subito un successo per Castel De Paolis a Vinibuoni d’Italia

corona-vinibuoni-3166

Il Frascati Superiore Docg 2017 di Castel De Paolis ha ottenuto la Corona nella guida “Vinibuoni d’Italia” 2019 del Touring Club Italiano curata da Alessandro Scorsone e Mario Busso.

Inizia al meglio la stagione delle Guide per la nostra azienda: “Siamo particolarmente soddisfatti di questo risultato – ha commentato Fabrizio Santarelli – vista la filosofia di Vinibuoni d’Italia, unica iniziativa dedicata ai vini da vitigni autoctoni* e con finali pubbliche. Davvero una grande soddisfazione quindi vedere premiato il nostro vino più legato al territorio, il Frascati Superiore Docg prodotto con il 70% di Malvasia del Lazio e per il restante 30% da altri vitigni tipici locali”.

“Tra l’altro va fatto notare anche che su 10 Corone assegnate ai vini del Lazio ben 5 sono Frascati Superiore Docg, un segnale importante per la nostra Denominazione che evidentemente ha imboccato la strada giusta per la rinascita. Non si capisce quindi – conclude Santarelli – come mai stiano tornando di moda idee e convinzioni legate ad un passato poco felice, come ad esempio il voler ripristinare nel Disciplinare le vecchie rese per ettaro  dopo due anni di corretta diminuzione al fine di premiare la qualità”.

La presentazione ufficiale della Guida del Touring Club Italiano si svolgerà come da tradizione in occasione del Merano WineFestival, quest’anno quindi appuntamento a Merano sabato 10 novembre presso il Teatro Puccini, dove ci verrà consegnato il diploma che attesta l’assegnazione della Corona.

Ma la stagione delle Guide 2019 è solo all’inizio e contiamo di raccogliere molti altri successi, perciò continuate a seguirci qui e sui Social (Facebook e Instagram) per rimanere sempre aggiornati.

A presto!

 

 

vitigni autoctoni: nella definizione di Vinibuoni d’Italia si tratta di “vitigni che sono presenti nella Penisola da oltre 300 anni”. In generale comunque per vitigno “autoctono” si intende quella varietà di uva (Cesanese o Malvasia del Lazio ad esempio) che è tipica e storicamente legata ad un determinato territorio. L’Italia è il Paese che ha di gran lunga il maggior numero di vitigni autoctoni al Mondo.

Bentornato, Frascati! Incontro con la stampa da Pipero Roma

dsc05993

Un pranzo tra amici, un’atmosfera cordiale e un’attenzione finalmente ritrovata per i vini Frascati. Queste le sensazioni predominanti dell’incontro con la stampa che abbiamo voluto chiamare “Bentornato, Frascati!” e che abbiamo organizzato per mercoledì 23 maggio nel ristorante Pipero Roma in Corso Vittorio Emanuele.

Ritrovare nel bicchiere un Frascati degno della fama che ha questa denominazione è sempre un piacere, per noi è la norma ma per molta stampa, molti appassionati, molti operatori del settore non è così scontato. Ecco perché abbiamo dato il “Bentornato” a questo vino, che abbiamo portato in degustazione con la nuova annata (la 2017) appena imbottigliata.

Splendido il menù preparato per l’occasione da Alessandro Pipero, ricco di sfumature e con abbinamenti in alcuni casi indimenticabili. Grazie anche ai nostri vini certo, per l’occasione assaggiati in tutta la gamma, dai Frascati appena citati ai vari Donna Adriana, I Quattro Mori, Rosathea…

 Grazie quindi inanzntitutto ai nostri ospiti, che hanno apprezzato l’appuntamento dando anche alcuni suggerimenti e non nascondendo differenti visioni in casi specifici, al padrone di casa Alessandro Pipero e alla sua brigata di cucina e di sala, davvero encomiabile.

Siamo solo agli inizi tuttavia, il nuovo corso di Castel De Paolis è appena iniziato e ne vedremo ancora delle belle!

dav dsc05944 dsc05979 dsc05989

Nuova annata in DEGUSTAZIONE GRATUITA domenica 20 maggio: Bentornato Frascati!

frascati-doc-e-docg-2017-castel-de-paolis

Domenica 20 maggio è l’ora di dare il “Bentornato” al Frascati, partendo dal benvenuto alla nuova annata, la 2017, che sarà offerta in degustazione gratuita a quanti vorranno venirci a trovare in azienda.

Vi aspettiamo quindi dalle 11.30 alle 19.30 con il Frascati Doc Campo Vecchio 2017 e il Frascati Superiore Docg 2017, ma non mancheranno ovviamente gli altri vini di Castel De Paolis, per una giornata all’insegna del buon bere, della buona musica e soprattutto del verde e dei profumi della primavera ai Castelli Romani. L’azienda aprirà al pubblico con orario continuato, rimanendo a disposizione di quanti vorranno conoscere i segreti dei nostri vini, anche tramite visite in cantina e in vigneto, oltre ad applicare una speciale scontistica per chi volesse portare a casa qualche ricordo delle ore passate insieme.

Vi aspettiamo quindi in via Val De Paolis, la nostra cantina sarà aperta a tutti e siamo sicuri che sarà un’altra bellissima giornata di conoscenza del vino dei Castelli Romani!

In Austria con WineHunter, successo per i nostri vini a Gourmet’s Italia

img_0816
Castel De Paolis vola in Austria con il Merano Wine Festival e raccoglie ancora grandi apprezzamenti. Lunedì 7 maggio Vienna ha ospitato infatti l’evento “Gourmet’s Italia” organizzato al Museum Platz, sotto l’egida appunto del MWF, tramite il suo ideatore Helmut Kocher con il marchio “The Wine Hunter”. Erano 30 le aziende italiane che hanno presentato i loro vini nello splendido polo museale della capitale austriaca, con un afflusso di curiosi e operratori notevole considerando che la manifestazione si è svolta in un giorno lavorativo dalle 13 alle 20.30.
Molto apprezzati i nostri vini, che hanno avuto il compito – superato – di far ricredere molti austriaci sul Frascati ed il Lazio in generale, tanto che a breve alcune etichette Castel de Paolis saranno presenti anche a Vienna e in Austria. D’altronde si tratta di un mercato molto interessante, gli austriaci sono infatti amanti dei vini italiani e a Vienna sono presenti tantissimi ristoranti italiani di qualità. Un consumo di livello medio-alto quindi, capace di intercettare anche l’elevata qualità di alcune produzioni.
All’evento era presente anche l’Ambasciatore italiano che ci ha fatto i complimenti per il livello dei nostri vini, insomma un successo pieno!
Collage Vienna - Castel De Paolis

Vinitaly 2018, Castel De Paolis pronto con nuove annate e progetti di sviluppo

dav

Vinitaly 2018 sta arrivando e Castel De Paolis è pronta. Pronta con le nuove annate dei propri vini e, soprattutto, con alcuni progetti di rinnovamento e sviluppo di enorme importanza.
A Verona, da domenica 15 a mercoledì 18 aprile, nello Stand numero 7 del Padiglione del Lazio (Pad. A), Castel De Paolis presenterà in anteprima il Frascati Doc Campovecchio 2017, il Frascati Superiore Docg 2017 e il Donna Adriana Lazio Bianco IGT 2016 per quanto riguarda i vini bianchi; per i vini rossi saranno in degustazione Campovecchio Lazio Rosso IGT 2015 e il I Quattro Mori Lazio Rosso IGT 2013; infine i grandi vini dolci di casa Santarelli, il Rosathea Lazio Rosso IGT (Moscato Rosa) 2015 e il Muffa Nobile Lazio Bianco IGT (Semillon, Sauvignon Blanc, Moscato Giallo) 2015.

Ma, tornando a parlare di novità assolute, è già in cantiere – non ancora in cantina tuttavia – l’ottava etichetta di Castel De Paolis. Ai sette vini citati, presenti fin dagli inizi, si va ad aggiungere un Metodo Classico da uve bianche frutto di un lavoro di ricerca, qualcosa di molto prezioso che sarà pronto tra due anni e che, in parte, sarà svelato proprio a Verona.

Altre notizie interessanti arrivano invece dalla Cina, dove Fabrizio Santarelli si è recato ad inizio aprile per definire alcuni accordi commerciali e tecnici per lo sviluppo del mercato locale, nel quale Castel De Paolis sarà sempre più protagonista in futuro. In questo caso però il condizionale è d’obbligo, sia per rispetto delle procedure formali sia per scaramanzia…

Vi aspettiamo a Verona al Vinitaly 2018, Padiglione A (Lazio) – Stand n. 7 (come le nostre etichette, come i 7 Colli e i 7 Re di Roma…)

Castel De Paolis ospite del salotto di GnamGlam

28947203_2042612775992354_7492032636413387915_o

Bella serata, diversa e coinvolgente, quella di sabato 24 marzo nel salotto di GnamGlam. Protagoniste le nostre etichette, il nostro territorio e un nuovo modo di raccontare il vino. L’introduzione è stata affidata, ovviamente, ai padroni di casa Ilaria Donatio e Vittorio Ferla, ideatori e curatori del portale di enogastronomia GnamGlam (che ringraziamo per la serata e per la foto che accompagna questa news), che hanno poi lasciato la parola a Fabio Ciarla, giornalista con varie collaborazioni all’attivo e relatore Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) nonché nostro consulente per la comunicazione.

Il salotto degli eventi di GnamGlam è un contesto informale ma di conoscenza spesso approfondita, approccio soft che spesso va nel profondo, come dimostrato dalla serata a noi dedicata durante la quale ci si è ritrovati a parlare di degustazione ma anche di storia, di tradizioni così come di tecniche enologiche e approcci agronomici. Insomma un modo nuovo di conoscere e farsi conoscere, che ha generato una forte curiosità per una visita in azienda che speriamo di organizzare presto, come ha confermato il nostro Roberto Candidi durante la cena.

In degustazione c’era il nostro Frascati Superiore Docg 2016 che ha accompagnato delle Omelette di avocado e salmone con guacamole, seguito dal bianco più importante di Castel De Paolis, ovvero il Donna Adriana Igt Lazio 2015 (Viogner) che ha sposato perfettamente i Bocconcini di pollo in crema di curry e basmati. Poi due rossi, cominciando dal Campo Vecchio Igt Lazio 2015 con Gnocchi infornati al ragù e a seguire I Quattro Mori Igt Lazio 2013 con le Brasciole pugliesi al sugo. Chiusura dolce con il Rosathea Rosso dolce Igt Lazio 2015 (Moscato rosa) con una Caprese scura (ovvero al cioccolato) ai lamponi. Soddisfatti tutti i presenti, molti dei quali sommelier della Fisar Roma, che hanno animato la serata con domande e interventi.

“Bene così” viene da dire, ci vediamo in cantina con il bel tempo!