L’azienda agricola Castel De Paolis nasce nel 1985 a Grottaferrata, a 270 mt sul livello del mare godendo di un clima tra i piu’ miti e piacevoli d’Italia. Nasce da una idea divenuta progetto dell’ On. Giulio Santarelli, gia’ sottosegretario di stato al Ministero dell’Agricoltura e Foreste, che ha coinvolto in prima persona il prof. Attilio Scienza dell’università di Milano. Assieme hanno curato in ogni suo dettaglio tutta la fase di ricerca e sperimentazione protrattosi dal 1985 al 1992, riguardante il recupero delle varietà dei vitigni autoctoni pregiati, abbandonati alla fine del secolo scorso con l’arrivo della filossera, ma anche della scelta di varietà innovative di altre regioni italiane e di origine francese.

Un’attenzione particolare poi è stata posta sulla scelta del numero dei ceppi per ettaro, portati a 5500, con un carico produttivo ridotto a kg 1-1,5 per ceppo, e l’introduzione della pratica del diradamento per i rossi, l’abolizione di qualsiasi forma di concimazione, l’applicazione del regolamento CEE 2078/92 di conversione biologica.

L’azienda sorge sulle rovine del Castello di epoca medievale, dal quale prende il nome, che a sua volta sorgeva su rovine di epoca Romana. Ancora oggi infatti, la Cantina dell’azienda può godere della preziosa “Cisterna Romana”, nella quale riposano le Barrique con i grandi rossi da invecchiamento.

In questo ambiente magico, vengono spesso organizzate delle degustazioni con gli ospiti e con i gruppi turistici che vengono a visitare la Cantina.

Il territorio del comune di Grottaferrata, unitamente a quelli di Monte Porzio Catone e Frascati, costituiscono la DOC Frascati.

Riconoscimenti e eventi